La filosofia del CoWorking in Italia

Pubblicato il 04.11.2014 da Clara Carreras

Talent Garden Bergamo

Benvenuto nella Sharing Economy: l’economia della condivisione!

Tutti ne parlano e ogni giorno nascono nuove forme: car/bike sharing, cohousing e couchsurfing, crowdfunding e così via. Stiamo vivendo un momento di metamorfosi del sistema economico in cui la cooperazione frena la concorrenza e la condivisione sostituisce lo scambio.
Ecco che, travolti da questo tornado di condivisione e in risposta alle esigenze della vita lavorativa moderna, si sta diffondendo sempre di più anche in Italia la filosofia del coworking. Filosofia, hai letto bene.  Secondo Wikipedia:

“Il coworking è uno stile lavorativo che coinvolge la condivisione di un ambiente di lavoro, spesso un ufficio, mantenendo un’attività indipendente. A differenza del tipico ambiente d’ufficio, coloro che fanno coworking non sono in genere impiegati nella stessa organizzazione.”

Ma c’è dell’altro…

Il coworking colma alcuni aspetti negativi della vita da freelancer

Se fai parte di questa categoria, forse conosci la sensazione di solitudine nel lavorare accompagnato dal solo ronzio del computer e della lampada sulla scrivania. Prova ad immaginare quante volte hai avuto un dubbio e avresti voluto chiedere un parere immediato o avresti fatto volentieri una “pausa caffè” con un viso conosciuto.

Essere freelancer significa essere imprenditore di sé stesso, avere una professionalità autonoma e indipendente… ma non per questo isolata!

Il coworking nasce da questa esigenza. Stiamo parlando di un bisogno sociale primordiale: la necessità di aggregazione con i nostri simili. In questa prospettiva, il coworking rappresenta uno spazio di raduno sociale in cui persone che condividono valori professionali lavorano sotto lo stesso tetto, seppur in maniera indipendente.

Lavorare fianco a fianco con persone di talento che hanno interessi simili ai nostri e competenze diverse, ha il vantaggio di stimolare la nostra creatività e la nascita di nuove idee e opportunità. In questi ambienti si crea un clima di interazione e collaborazione che porta a rapporti professionali e progetti di successo.
Il coworking ti offre la possibilità di interagire con una rete di persone, una vera e propria community professionale, che grazie al confronto e allo scambio continuo si trasforma in un laboratorio fertile per freelancer e startup.

Nella tua vita professionale questi spazi condivisi sono ideali per:
• lavorare con tutte le attrezzature di cui hai bisogno (wifi, computer, stampante, sala riunioni, etc.) e senza le distrazioni tipiche che ti circondano in casa,
• incontrare professionisti interessanti con cui confrontarti e creare collaborazioni,
• imparare grazie ai numerosi eventi a cui potrai partecipare e al dialogo continuo con gli altri,
risparmiare: se paragonato all’apertura di un proprio ufficio, è una scelta economica decisamente vantaggiosa!

pianoC
Ti abbiamo incuriosito? Stai pensando di lasciare la tua scrivania appartata per entrare nell’ottica della condivisione?

Fai il primo passo, registrati gratuitamente su twago!

 Registrati come Fornitore

Il coworking è nato in America nel 2005 e si è presto diffuso nelle più grandi città europee, tra cui Londra e Parigi. Ma non c’è da stupirsi che sia Berlino la capitale europea dei coworkers!

Negli ultimi anni, anche nello Stivale, dal Nord al Sud e isole comprese, sono spuntati come funghi vari spazi di coworking con caratteristiche diverse. La maggior parte sono nati da iniziative private, ma recentemente anche enti pubblici e locali hanno scelto di mettere a disposizione dei freelancer spazi e servizi.

Scopri quelli che si adattano di più alle tue esigenze e lasciati trasportare dal motto “insieme è meglio!”

Network di spazi di coworking affiliati nato dall’idea di un’agenzia di comunicazione che ha deciso di condividere le scrivanie del proprio ufficio milanese nel 2008. Soluzione accattivante per entrambi gli attori coinvolti: chi dispone di uno spazio professionale può creare un’affiliazione annuale con Cowo e condividerlo con altri professionisti, i quali possono affittare uno spazio per brevi periodi o anche per singole giornate. I servizi offerti soddisfano ogni necessità e variano a seconda della sede: dall’accesso 24/7 alle poltrone ergonomiche e perfino alle biciclette. Una vera e propria community di professionisti che lavora in virtù della collaborazione!

  • Talent Garden (Bergamo, Brescia, Cosenza, Genova, Milano, Padova, Pisa, Torino)

Nato a Brescia nel 2011 ha poi aperto varie sedi in Italia e si sta espandendo con ottimi risultati oltre i confini nazionali (conta già sede a New York e Kaunas) con un modello simile al franchising. Questo network di spazi di coworking è dedicato a professionisti del mondo digitale e della comunicazione, a cui offre un calendario ricco e interessante. Le sedi TAG sono aperte 24 ore al giorno e ricreano un “giardino immaginario” dove condivisione e creatività vengono stimolate costantemente. Puoi acquistare la tua membership giornaliera, mensile o annuale a cui abbinare varie opzioni a seconda delle tue necessità. Ma attenzione: per accedere ai TAG non basta appartenere ad uno dei settori indicati, se vuoi far parte di questa esclusiva community devi dimostrare di possedere davvero lo spirito da coworker!

impacthubgenova

  • Impact Hub (Bari, Firenze, Milano, Roma, Rovereto, Trieste)

Network globale di spazi di coworking nato a Londra nel 2005 e oggi presente in più di 30 città sparse nei sei continenti. Dedicato a freelancer o imprenditori che lavorano nel campo dell’innovazione sociale. Le varie sedi creano uno spazio di lavoro e d’incontro radicalmente nuovo, produttivo e stimolante e offrono un calendario ricco di eventi interessanti dedicati al mondo dell’imprenditoria, startup e innovazione. La quota della membership mensile varia a seconda delle ore affittate e consente l’accesso a tutta la rete globale di The Hub!

Pensato su misura per mamme e papà, con il servizio di nido interno e tante altre convenzioni con i negozi del quartiere. Offre ambienti di lavoro moderni ed eleganti e soluzioni di membership pratiche e flessibili: da open a carnet a day pass. Puoi prenotare il tuo desk online o sederti direttamente dove trovi posto. Ma se non ti serve (o non trovi) un desk, puoi usare i divanetti dell’area relax o le sale riunioni adibite a coworking quando sono libere!

Spazi di lavoro stimolanti dedicati a chi opera nell’ambito del digitale, del web e della comunicazione. I servizi offerti permettono di lavorare con la massima professionalità: apertura 24/7, sale riunioni, reception, auditorium con 200 posti, mensa, bar, sale formazione e perfino uno studio di registrazione. Il nome suggerisce anche il variegato programma di eventi, workshop e seminari. Per chi desidera far parte di una rete innovativa che va oltre i confini isolani!

tiscali

Dopo aver scelto la tua scrivania è il momento di trovare clienti e progetti interessanti su twago!

Trova progetti

Questa è solo una piccola selezione degli spazi di coworking in Italia, ne conosci altri degni di essere citati? O forse ritieni che a queste descrizioni manchi qualcosa? Condividi la tua esperienza con noi!

Clara Carreras

Ti potrebbe anche interessare:

Tags: , ,

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *