Come creare business card uniche e sorprendenti

Pubblicato il 18.05.2016 da team twago

business card (3)

Avere una business card efficace e riconoscibile è fondamentale per un freelance così come per qualsiasi dipendente di un’azienda.

Sul fatto che sia importante essere presenti sul web siamo d’accordo tutti, ma purtroppo sono ancora pochi i liberi professionisti che tengono nella giusta considerazione il biglietto da visita, un aggancio essenziale per chi vuole presentarsi mettendo in primo piano la qualità e avendo più certezze di attirare l’attenzione di potenziali clienti e partner.

Perché creare business card uniche?

Forse qualcuno si starà chiedendo perché è il caso di creare business card uniche. Non basta che chi ci incontra durante un corso di formazione o un aperitivo di lavoro sappia il nostro nome e poi vada a controllare online i nostri profili social?

Sicuramente è importante ma no, non basta, per il semplice fatto che la business card comunica lati della personalità che non sempre possono essere compresi guardando una pagina Facebook o un profilo LinkedIn.

Mantenendo fede ad alcune regole, con la business card è possibile sbizzarrirsi e, soprattutto, differenziarsi.

Come creare la tua business card: partiamo dal formato

Come si crea una business card di qualità, capace di differenziarsi rispetto alle altre? Partendo dal formato. Come si sa ne esiste uno internazionale (3,5 pollici x 2 pollici), che spesso viene ‘stravolto’ con forme creative che, nelle intenzioni di chi crea il biglietto da visita, dovrebbero colpire positivamente l’attenzione di potenziali clienti e partner.

Questo è senza dubbio vero, come lo è il fatto che la business card di formato standard si adatta meglio a essere inserita nel porta documenti e nel portafoglio. Anche nel caso delle business card come in quello dei siti web è bene mettere in primo piano l’usabilità, nodale per fare in modo che clienti, partner e persone semplicemente interessate all’attività di un freelance non ‘scappino’!
business-card

Carattere e logo: come gestire le dimensioni?

Un nodo tecnico importante quando si tratta di creare delle business card di qualità riguarda la gestione delle dimensioni dei caratteri e del logo. Il logo specialmente non deve essere messo in secondo piano, in quanto permette di identificare in maniera immediata l’attività.

Per questo motivo, se ci si mantiene sul formato standard per la business card, è bene inserirlo in un formato 12 x 15.

Vuoi una business card unica? Targetizzala in base alle esigenze dei tuoi clienti

Distinguersi oggi nel mercato saturo dei freelance è oggi sempre più arduo! Bisogna aggiornare la pagina Facebook, avere un blog con contenuti di qualità, fare networking online e offline.

In tutto questo è bene non dimenticare il monitoraggio delle esigenze dei clienti, che può essere utile anche quando si parla di business card.

Bastano semplici trovate creative come quella che vedi nell’immagine sottostante per farsi ricordare dal proprio target di riferimento senza bisogno di un sito costosissimo, ma con un semplice biglietto da visita che aiuta a esprimere creatività e passione per il proprio lavoro in maniera diretta e concreta.

separation_lawyer

Enfatizza creativamente la tua presenza online

Mettere in risalto la propria presenza online è fondamentale per un freelance. Se si parla di sito o pagina Facebook è possibile lavorare di ottimizzazione SEO e advertising sui social… ma cosa si può invece fare se il tutto viene traslato nell’ambito del biglietto da visita?

Anche in questo caso è bene mettere in primo piano la creatività, con l’accortezza di porre l’accento su un singolo spazio, come è stato fatto nell’esempio sottostante in maniera a mio avviso ottima.

google

Le tue abilità in primo piano!

La particolarità di un biglietto da visita, ciò che lo rende diverso da una pagina social o da un blog, è legata proprio alla possibilità di mostrare in maniera più immediata le proprie abilità.

Non è fantastico avere uno spazio anche piccolo per mettere in mostra quello che rende unico il tuo approccio al lavoro?

Conta poi che rimane sempre in tasca dei contatti che riesci a intercettare live, che è qualcosa che possono toccare con mano e di cui hanno modo di ricordarsi quando aprono il portafoglio mentre fanno la spesa o quando riordinano i cassetti dell’ufficio. Chissà che da situazioni come quelle non possa nascere una buona idea di business!

Nel frattempo ti lascio con un esempio di business card che fa capire perfettamente quanto sia importante, facile e divertente mettere in primo piano le proprie abilità creative e tecniche.

zP0wd

Non dimenticare la mission aziendale

La mission della tua attività è il motivo per cui ti alzi ogni giorno, ciò che ti spinge anche a trascurare affetti e divertimento perché sei innamorato del tuo lavoro. Si tratta del cuore del tuo brand.

Vuoi non farne cenno nel biglietto da visita? C’è chi sceglie di includere questo particolare nella business card concentrandosi sui contenuti testuali e chi, invece, sceglie di osare con esempi come quello che vediamo nell’immagine sottostante e che rimanda in maniera più che concreta alla mission del gruppo aziendale.

Lush-by-STRUCK1

Utilità pratica

Sempre ragionando in ottica di business card in linea con le esigenze del proprio target, perché non strizzare l’occhio all’utilità pratica? Di idee al proposito ce ne sono tantissime e sono altrettanto semplici.

Basta pochissimo per mettere in mano ai propri potenziali clienti e partner un biglietto da visita creativo e anche utile, il che è ottimo per quanto riguarda la memorizzazione del brand. Qualche idea? Sotto ne trovi una a mio avviso stupenda!

businesscardbroke

Il freelance che pensa di poter vivere di luce riflessa senza promuoversi online e offline compie un errore gravissimo. Oggi siamo giustamente molto attenti alla promozione online – se così non fosse molti di noi non avrebbero neanche lavoro – ma non dobbiamo trascurare quella offline!

Nessun sito ottimizzato e nessuna campagna Facebook di successo vale quanto una stretta di mano e una conversazione dove, grazie a linguaggio del corpo e contenuti, è possibile impressionare positivamente gli altri.

Se poi presentiamo anche una business card unica, creativa e personalizzata la situazione gioca ancora di più a nostro favore! Attendo opinioni, impressioni e critiche nei commenti! Ovviamente sono benvenuti i consigli per creare business card in grado di stupire al primo sguardo.

Hai bisogno di aiuto per creare i tuoi biglietti da visita?

Pubblica ora il tuo progetto

Questo articolo è stato scritto da: Mirko D’Isidoro

Sono un web designer freelance, docente e consulente di web marketing. Il mio obiettivo è quello di aiutare i web designer, i grafici e gli sviluppatori italiani a mettersi in proprio e a trovare nuovi clienti grazie al web.

Ti potrebbe anche interessare:

Tags: , ,

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *