Come promuovere il tuo business con Instagram

Pubblicato il 06.04.2016 da team twago

instagram per aziende by twago

Quando si parla di social network il più delle volte si pensa a Twitter o a Facebook, ma per molti utenti il vero punto di riferimento è Instagram. Su questo social network le parole sono ridotte al minimo indispensabile, quello che comunica più di tutto sono le foto che milioni di utenti condividono ogni giorno.

Le potenzialità di questo social network sono infinite (come dimostra anche l’acquisizione di Facebook di questa piattaforma nel 2012, per una cifra vicina al miliardo di dollari), e può essere usato perfino per promuovere il proprio business. Scettici? Proviamo ad analizzare qualche numero.

I numeri della nuova creatura di Zuckerberg

Per capire le potenzialità di questo social network, basta farsi due conti: 400 milioni di utenti attivi al mese, 80 milioni di foto al giorno condivise, 3,5 miliardi di like quotidiani. Se a questi numeri aggiungiamo il dato scientifico secondo il quale il nostro cervello elabora le immagini 60mila volte più velocemente rispetto alle parole, è facile capire che le potenzialità di questo strumento sono spaventose.

Tutti i maggiori brand hanno capito che non solo bisogna essere presenti su Instagram, ma occorre farlo anche in maniera attiva. Se hai un brand e vuoi usare questo social network per promuovere il tuo lavoro, i suggerimenti che leggerai di seguito saranno fondamentali.

Le principali linee guida per sfruttare questo social network

Prima ancora di iscriverti a questo social network, è importante capire anzitutto se può rivelarsi utile per il tuo business, inquadrando il tuo target. Partendo dal presupposto che stiamo parlando di un social network che si usa solo attraverso gli smartphone, è facile capire che è uno strumento per giovani (ma non solo!). Ovviamente, più il tuo target è giovane, maggiore sono le probabilità che Instagram faccia al tuo caso. Ma in ogni caso è un ottimo strumento di promozione, ormai imprenscindibile.

Una volta fatta l’iscrizione, è fondamentale creare il profilo adatto. Se il tuo business ha un logo, questo deve essere utilizzato come foto del profilo, mentre nella sezione Bio, dove entro 200 caratteri devi descriverti, usa poche parole ma incisive, senza dimenticare di aggiungere l’url del tuo sito web.

Il fulcro di una campagna di social media marketing: hashtag e foto

La fase più importante per promuovere il tuo brand su questo social network è postare le foto giuste. Non sei in una vetrina, non basta fare foto a casaccio ai propri prodotti o servizi per promuoverli, ma bisogna piuttosto sottolineare il lifestyle di un determinato marchio. Se vendi scarpe, per fare un esempio, è interessante postare foto che illustrino il processo produttivo o altre in cui si veda l’allegria dei tuoi dipendenti. Naturalmente dovrai postare anche foto del prodotto, ma con sfondi particolari o personaggi famosi. Ricorda: non è un catalogo o un e-commerce!

L’immagine giusta non è quella che mostra un determinato oggetto o servizio, ma quella che suscita curiosità ed emozioni nei tuoi follower. Una volta trovata l’immagine giusta, è importante trovare gli hashtag vincenti, quelli che allegati alla foto possono permettere una condivisione virale. È importante usare sempre parole che abbiano un’attinenza semantica con il proprio brand e non usare frasi troppo lunghe come hashtag.

Una volta trovate le foto e gli hashtag giusti è importante condividere i post anche sui profili degli altri social network, come Facebook, Twitter, Pinterest e così via.

L’arrivo delle sponsorizzazioni

Così com’è capitato con Facebook, anche su questo social network si possono creare delle vere e proprie campagne ADS, che gli utenti potranno vedere in prossimità delle proprie foto. Il meccanismo è identico a quello di Facebook, e non a caso i software usati sono gli stessi (Business Manager e Power Editor). Usare le sponsorizzazioni significa affidarsi ad un metodo sicuro al 100% per far breccia nel proprio target, il tutto a costi contenuti.

Affidarsi sempre ad un professionista del settore

Realizzare una campagna di social media marketing grazie ai precedenti consigli può rivelarsi sicuramente più semplice del previsto, ma non è comunque un’operazione per chiunque. Dietro la scelta dell’hashtag giusto o delle foto più accattivanti c’è un lavoro molto laborioso, che può essere svolto solo da freelancer esperti del settore.

Se hai bisogno quindi di promuovere il tuo brand su questo social network ma hai visto che le foto che hai postato non hanno ottenuto i like che ti aspettavi, affidati ad un freelancer esperto, e vedrai che il tuo brand in poco tempo scalerà posizioni!

Hai bisogno dell’aiuto di un social media manager? 

Ingaggia i migliori freelancer su twago

Ti potrebbe anche interessare:

Tags: , , ,

L'Autore ()

Il team di twago pubblica le migliori novità sul mondo del lavoro online: dai consigli utili per freelancer e webagency alle guide per clienti in cerca del professionista giusto per il proprio progetto.
Suggerimenti, esperienze, aggiornamenti, guide sull’uso di twago, la piattaforma di intermediazione per il lavoro freelance, e molto di più.
Il team di twago è composto da madrelingua provenienti da diversi paesi uniti dall’interesse per il mondo digitale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *