Facebook o Google Plus? E’ iniziata la sfida fra i giganti del social networking

Pubblicato il 05.10.2011 da team twago

Il seguente articolo è stato scritto dalla redazione di Roma Explorer. buona lettura.

C’è chi sostiene che Google Plus si rivelerà un flop, ma anche chi teme per il futuro di Facebook in termini di egemonia nel panorama dei social media.

 

Quello che è certo è che mentre Zuckerberg annuncia novità rivoluzionarie per Facebook – come la nuova timeline dei profili personali , gli accordi di partnership con varie media company per la distribuzione di contenuti multimediali all’interno di Facebook o il nuovo riquadro degli aggiornamenti (Ticker) – le ultime statistiche riguardanti Google Plus hanno dello straordinario.

Secondo la società di ricerca Hitwise infatti, il social network di Google avrebbe raggiunto in soli 88 giorni di attività – più della metà dei quali in fase beta e con accesso alle iscrizioni possibile esclusivamente tramite invito –  la quota di circa 50 milioni di iscritti. Sempre secondo Hitwise, a partire dal giorno in cui Google Plus è stato effettivamente aperto al grande pubblico, avrebbe registrato una crescita in termini di traffico del 1269% .

E’ sicuramente ancora prematuro fare delle previsioni su come si evolverà la battaglia fra i due social network, soprattutto nell’attesa che anche il social network di Google consenta alle aziende di creare account dedicati – strada che Facebook ha intrapreso con il rilascio delle pagine fan nel 2007 – e inserisca, come il social network di Zuckerberg, un sistema pay per click analogo a Facebook Advertising .

Ti potrebbe anche interessare:

Tags: , , ,

L'Autore ()

Il team di twago pubblica le migliori novità sul mondo del lavoro online: dai consigli utili per freelancer e webagency alle guide per clienti in cerca del professionista giusto per il proprio progetto. Suggerimenti, esperienze, aggiornamenti, guide sull'uso di twago, la piattaforma di intermediazione per il lavoro freelance, e molto di più. Il team di twago è composto da madrelingua provenienti da diversi paesi uniti dall'interesse per il mondo digitale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *