I migliori strumenti di Project Management del 2014

Pubblicato il 29.09.2014 da team twago

twago-project-perfection-IT

6 applicazioni indispensabili per gestire i tuoi progetti!

Al giorno d’oggi una persona su cinque lavora a distanza. Uno studio del Telework Research Network prevede che questo numero crescerà del 63% entro i prossimi cinque anni. Aumenta il lavoro a distanza e allo stesso tempo si diffondono sempre più i progetti di gruppo, ossia tra più collaboratori che collaborano per un risultato comune.

Ora più che mai è fondamentale per le aziende utilizzare software e strumenti di ottimo livello per la gestione dei progetti basati sul lavoro in team. Infatti, la gestione dei progetti di gruppo spesso necessita qualcosa di più di una semplice lista di cose da fare, sopratutto quando i progetti sono in continua evoluzione durante il loro sviluppo. Esistono alcune straordinarie applicazioni che consentono di monitorare i compiti tra i membri del team e controllare ogni aspetto del progetto fino al più piccolo dettaglio.

Sul mercato puoi trovare una varietà immensa di strumenti di project management, abbiamo selezionato per te i migliori e più popolari:

Basecamp

Basecamp può essere considerata l’applicazione di project management più conosciuta e vanta celebri utenti tra cui Twitter, National Geographic e Nike. Questo utilissimo strumento dispone di elenchi di attività da fare (“to-do”) e forum di discussione che permettono ai membri del team di commentare i vari compiti e condividere file. Tali attività possono essere integrate con la posta elettronica in modo che tutti i membri siano costantemente aggiornati. Il calendario condiviso permette inoltre di tenere sempre sott’occhio attività in corso e scadenze. Basecamp facilita la collaborazione tra i membri del team in quanto offre numerose soluzioni per rimanere in contatto e per responsabilizzare gli altri (e se stessi) nel rispetto dei tempi e delle scadenze pianificati.

Podio

Podio è una piattaforma online che permette agli utenti di creare spazi di lavoro (“workplace”) personalizzati e condividerli con le persone interessate, in modo da collaborare con specifici gruppi e dipartimenti. Tra le varie funzioni vi è la possibilità di utilizzare e creare le Podio Apps, anche per chi non possiede competenze tecniche avanzate. Utilizzando questo semplice strumento, la tua azienda potrà organizzare i progetti in maniera integrata e favorire la comunicazione all’interno del team attraverso la creazione di discussioni.  Podio è ora parte di Citrix Systems.

Asana

Sapevi che un impiegato riceve e invia in media 105 email al giorno? Tenerne traccia richiede parecchio tempo. Asana ti aiuta a organizzare la tua casella di posta elettronica lavorativa. L’applicazione utilizza un’interfaccia con una barra laterale di navigazione che consente di passare rapidamente tra progetti, casella di posta e altre funzioni. Gli utenti ricevono messaggi nella loro casella di posta ogni volta che vengono apportate delle modifiche ai progetti in corso e possono facilmente verificare quali sono le attività incomplete. Asana è gratuito per gruppi di 15 o meno soci e offre un numero illimitato di progetti e attività.

Google Drive

La maggior parte delle persone che usano Internet oggi dispone di un account Google, considerata una delle opzioni più facile da adottare. Questi profili gratuiti offrono una serie di strumenti utili per gestire i tuoi progetti, come ad esempio la possibilità di condividere presentazioni, documenti e fogli di calcolo. Nonostante manchino alcune funzioni caratterizzanti le altre applicazioni descritte in questo elenco, come ad esempio il monitoraggio del progetto o il dashboard, l’estrema facilità d’uso compensa le mancanze di questa applicazione. Utilizzare  Google Docs e Drive è un gioco da ragazzi e sarà incredibilmente facile creare e condividere documenti con i membri del tuo team.

Evernote

Se sei una di quelle persone che prende costantemente appunti, ti consigliamo di valutare ciò che può offrirti Evernote. Sebbene venga utilizzato dalla maggior parte dei responsabili di un progetto essenzialmente come strumento di gestione del personale, Evernote è caratterizzato da una serie di utili applicazioni che danno a questo software una marcia in più. È possibile, ad esempio, scaricare gli elementi da una lista e combinarli con un altra oppure formattare i documenti in un’unica presentazione. Inoltre, Evernote supporta testi e messaggi multimediali, consentendo di includere foto nei propri appunti o registrare appunti vocali. Con questa applicazione potrai inoltre sincronizzare il computer con il cellulare, in modo da avere sempre i documenti aggiornati su qualsiasi dispositivo decidi di utilizzare.

Trello

Trello ti viene consigliato dal The New York Times e da twago come strumento indispensabile per gestire i tuoi progetti, ed è facile capirne il motivo. Questo è infatti un ottimo strumento di organizzazione dei compiti e allo stesso tempo incredibilmente facile da usare. Gli utenti possono organizzare i propri progetti con delle liste di controllo e schede di attività, in un modo molto simile a dei Post-it digitali. Per ogni scheda è possibile definire una scadenza, allegare dei documenti e assegnarla a determinati membri per il suo completamento. In aggiunta puoi anche modificare i colori delle schede per ottenere un’organizzazione più efficiente e di impatto.

Oggi gli strumenti a disposizione per la gestione dei progetti aziendali sono eccezionali e offrono un pacchetto di funzionalità sempre più completo. Alcuni di questi sono simili tra loro, è quindi fondamentale definire gli obiettivi specifici di ogni progetto e le necessità del team in modo da poter scegliere l’applicazione che permetta di raggiungere tali obiettivi con efficienza.

Ora hai gli strumenti giusti per avviare il tuo progetto. Racconta al mondo la tua idea ambiziosa…

Pubblica gratuitamente il tuo progetto!

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese e tradotto da Clara Carreras.  

Leggi l’articolo originale qui: Most productive project management tools in 2014

Russel Cooke

Russel Cooke è un giornalista, specialista CRM ed esperto in varie materie recentemente trasferitosi a Los Angeles. Seguitelo su twitter @RusselCooke2.

Twitter 

Ti potrebbe anche interessare:

Tags: , , ,

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *